ITA ENG
Chiudi

La Via delle PREALPI, scegli tu come esplorarla!

Non importa come scegli di vivere il tuo viaggio, la Via delle Prealpi sarà una scoperta continua attraverso i luoghi della Grande Guerra, le tradizioni e il folklore, le specialità locali del food&wine e l’ambiente naturale incontaminato dei pascoli d’alpeggio.

Itinerari a piedi dal Garda al Cansiglio, escursioni a cavallo sul Monte Baldo o sulle Piccole Dolomiti e percorsi entusiasmanti in mtb e mtb cross country. E molto altro ancora, i numerosi itinerari e percorsi saranno l’occasione per vivere esperienze uniche a contatto con le persone e le comunità locali. 

Ogni singolo giorno sarà l’occasione per vivere nuove esperienze da viaggiatore amante della natura esplorando il territorio a passo lento. Sarà l’occasione per incontrare i malgari, custodi dei segreti sul formaggio d'alpeggio, i viticoltori che ti proporranno i loro migliori vini e le guide naturalistiche che ti accompagneranno su sentieri e ponti tibetani alla scoperta di luoghi magici come l'antico monumento geologico Ponte Veja. Se sei alla ricerca di adrenalina? Potrai sfidare la gravità in parapendio, vivere le ebrezza del canyoning, trascorrere una giornata nei parchi avventura e molto altro ancora. Cosa stai aspettando? E’ il momento di scoprire le Prealpi venete.

Cultura
Enogastronomia
Natura

Fiume Piave

Dal friulano Monte Peralba, dopo 231 km il Piave sfocia nell’Adriatico, tra Eraclea e Jesolo. Teatro delle più dure battaglie della Grande Guerra, fu confine e linea di difesa dell’esercito italiano. Oggi sul suo percorso si moltiplicano gli sport acquatici e sulle sue rive si dilettano i bagnanti

Monte Cesen
Vedi i percorsi

Le Terme di Recoaro

Le Terme di Recoaro sono famose soprattutto per le acque minerali naturali di sorgente, ricavate da 4 differenti fonti, ma l’area è anche uno stabilimento termale situato all’interno di un grandissimo parco con alberi secolari e una serie di edifici storici visitabili risalenti al 1800.

Piccole Dolomiti
Vedi i percorsi

Osservatorio astrofisico

Fondato dall’Università di Padova nel 1942, l’Osservatorio contiene il più grande telescopio d’Europa dedicato a Galileo, tramite il quale si sono ottenuti grandi risultati nel campo delle stelle e delle galassie. La struttura ospita inoltre il Museo degli Strumenti Scientifici.

Asiago
Vedi i percorsi

Piave DOP

Dal Fresco al Vecchio Riserva, il Piave DOP è fatto solo con latte bellunese da allevamenti di montagna. È un prodotto di alto valore energetico e ricco di elementi nutritivi, da consumare accompagnato da miele e confetture oppure ottimo in crespelle, risotti o tipicamente “fritto”.

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

Il Tartufo del Baldo

Il Carpino nero, la Roverella e il Nocciolo sono le principali piante simbionti che si trovano nei boschi del Monte Baldo, le predilette dal tartufo in quest’area. Il “nero pregiato”, delizioso fungo che matura da dicembre a marzo, emana un profumo intenso e gradevole che arricchisce ogni piatto.

Monte Baldo
Vedi i percorsi

San Giorgio di Valpolicella

Collocato alla sommità di una collina, San Giorgio di Valpolicella gode di un incantevole panorama che spazia dal Lago di Garda a Verona. Le case sorgono sulla pietra calcarea come se la continuassero, il cammino lungo e tortuoso per raggiungerlo è ripagato da un incanto architettonico-paesaggistico

Valpolicella
Vedi i percorsi

Forte Lisser

Costruito per controllare la Valsugana, ma in posizione strategica per poter intervenire anche sulla zona delle Melette e sulla Piana di Marcesina, il Forte Lisser era una struttura completamente autonoma con una batteria di 4 cannoni, magazzino e alloggi per le truppe, il tutto ad oggi visitabile.

Marcesina
Vedi i percorsi

Fagiolo di Lamon IGP

Il fagiolo viene spesso definito “la carne dei poveri” per i suoi alti valori nutrizionali. A questi la varietà di Lamon, coltivata esclusivamente nell’Altopiano di Lamon e Sovramonte, aggiunge la gradevolezza al palato e una più facile digeribilità, che lo rendono il fagiolo più ricercato e apprezzato

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

Birra Cimbra

Acqua proveniente dalle fonti alpine del parco del Gurktal e orzo coltivato a km 0: sono queste le caratteristiche che rendono unica la birra artigianale Cimbra, non pastorizzata e prodotta a bassa fermentazione per mantenere integri i profumi erbacei e delicati e il gusto armonioso della montagna.

Asiago
Vedi i percorsi

Le gole di Contrà Pria

La località Contrà Pria, un paese di poche case lungo la Valdastico, nasconde un vero tesoro: un canyon scavato nella montagna nel corso di millenni, con rocce a strapiombo, laghetti e piccole baie dall’acqua cristallina. Esplorando, si trovano anche le pozze, tre caverne ideali per le immersioni.

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Il Parco delle cascate di Molina

A sud-est di Molina, in località Vaccarole, il Parco delle Cascate si estende in una superficie di circa 80.000 mq molto ricca d’acqua, che offre ai visitatori una lussureggiante vegetazione interrotta frequentemente da spettacolari cascate d’acqua sorgiva che si snodano tra gli speroni rocciosi.

Valpolicella
Vedi i percorsi

Il Bardolino DOC

L’area del Bardolino DOC comprende la parte di territorio più interna, il cui terreno è per lo più di natura morenica e fluvioglaciale. Storicamente definito di “tinta rosso-chiara; grato al palato, non pesante allo stomaco” è un vino dai toni speziati, con note di ciliegia, marasca, fragola e lampone.

Monte Baldo
Vedi i percorsi

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Una vastissima area protetta che spazia dalla Valle del Piave, a quella del Cismon, fino al bacino del Maè e all’Agordino. Il territorio compreso include ambienti di media e alta montagna con tutte le varietà di flora e fauna alpina: un complesso unico da esplorare a piedi, in bicicletta, a cavallo.

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

I vini della Valpolicella

Tra i più antichi della tradizione vitivinicola della Valpolicella, l’Amarone è un vino dal colore rosso carico, che profuma di frutta passita, tabacco e spezie. Dopo anni di invecchiamento in scenografiche botti di legno, si presenta morbido ed equilibrato al gusto.

Valpolicella
Vedi i percorsi

Sentiero del Silenzio

Sulla piana di Campomuletto, con le Cime Storiche della Grande Guerra a fare da cornice, nasce il Sentiero del Silenzio: un omaggio sentito e commosso alle vittime della Grande Guerra. Una serie di installazioni per far riflettere sulla guerra e difendere la pace, circondati dalla bellezza montana.

Marcesina
Vedi i percorsi

Marroni del Monfenera

Il Monfenera è il monte sul quale si è sviluppata la castanicoltura della Pedemontana, dove viene raccolto ogni anno quel famoso frutto a forma di cuore protetto dal suo riccio. La pasta farinosa, dolce e croccante alla cottura, lo rende ottimo arrostito oppure prezioso ingrediente di pasticceria.

Monte Grappa
Vedi i percorsi

Museo della Grande Guerra 1915-1918

Il Museo Storico della Grande Guerra 1915-1918, allestito nella suggestiva sede della ex stazione ferroviaria, si presenta come la collezione più completa e interessante di materiali del Primo conflitto mondiale a livello nazionale.

Asiago
Vedi i percorsi

Il Santuario Madonna della Corona

Santuario del 1500, una vera gemma incastonata a strapiombo sulla Valle dell'Adige. Lungo il sentiero che raggiunge il santuario potrai ammirare il panorama sulla Valle dell'Adige, il Sengio, il ponte del Tiglio e la Grotta della Pietà.

Monte Baldo
Vedi i percorsi

Sentiero delle Meatte

Partendo dalla valle di San Liberale, si raggiunge Cima della Mandria e ben presto si arriva al famoso sentiero, lungo il quale troverete numerose caverne e ricoveri fino al ponte tibetano che conclude il percorso. Tramite la mulattiera, dal Pian dea Baea è possibile far ritorno al punto iniziale.

Monte Grappa
Vedi i percorsi

L'Olio Extra Vergine Valpolicella DOP

Le colline della Valpolicella sono segnate dalla presenza dell’olivo, che ne caratterizza da sempre il paesaggio e la cultura agricola. La tradizionale spremitura a freddo dei frutti conferisce al prodotto precise caratteristiche organolettiche che si apprezzano particolarmente nel consumo a crudo.

Valpolicella
Vedi i percorsi

Il Lago di Garda

Lago alpino dal clima mite e dolce, 370 km2 di superficie a nord incuneati nelle montagne e a sud distesi verso la pianura, tra i golfi di Peschiera e Desenzano. Lo specchio delle sue acque e la varietà di paesaggi circostanti sono una ricca fonte di idee per le attività all’aria aperta.

Monte Baldo
Vedi i percorsi

Base Tuono NATO

Costruita nei pressi di Passo Coe, nel comune di Folgaria (Trentino) sul confine con la regione Veneto, la base faceva parte del sistema di difesa area NATO negli anni Sessanta. Avrebbe dovuto contrastare eventuali attacchi aerei da parte dei paesi del Patto di Varsavia e fu attiva da 1966 al 1977

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Sacrario Militare di Asiago

Il Sacrario fu ultimato nel 1936 e si compone di due parti: la Cripta, con sepolti i Caduti noti e ignoti provenienti da 35 cimiteri di guerra, e il quadriportico superiore, al quale si accede tramite un’ampia scalinata, dal culmine della quale si può ammirare il panorama sull’Altipiano di Asiago.

Asiago
Vedi i percorsi

Il Parco Avventura Boscopark

Un parco attrezzato di 6.000 mq adatto a chi vuole cimentarsi con imbragatura e moschettoni, per mettersi alla prova su 6 percorsi di varie altezze: ponti tibetani, carrucole, passerelle sui tronchi, tunnel sospesi, liane e uno splendido bosco di faggi a fare da cornice.

Lessinia
Vedi i percorsi

Lo Spiedo della Marca Trevigiana

Lo Spiedo qui non è soltanto un modo di cucinare la carne, è un modo di vivere: la preparazione minuziosa il giorno prima, la cottura lenta che permette di stare insieme e chiacchierare di fronte ad un’”ombra de vin” e infine il pranzo di festa, lo rendono il piatto della tradizione più amato.

Monte Cesen
Vedi i percorsi

La Strada delle 52 gallerie

Costruita nel 1917 per servire il fronte militare del Pasubio, la strada delle gallerie è un percorso che da Bocchetta Campiglia, addentrandosi nella roccia e poi affacciandosi a picchi vertiginosi, conduce a Porte del Pasubio. Sarai continuamente sorpreso da un panorama emozionante e mozzafiato.

Piccole Dolomiti
Vedi i percorsi

Patate di Rotzo

Originaria del comune di Rotzo, questa varietà di patata montana dalla buccia bianca o rossa è particolarmente ricca di amidi, grazie alle caratteristiche del terreno, e viene tradizionalmente utilizzata per la “polenta considera”, piatto tipico di questa zona a base di farina, cipolla e strutto.

Asiago
Vedi i percorsi

Colline del Prosecco Superiore patrimonio UNESCO

Percorrendo la strada che costeggia la fascia collinare tra Conegliano e Valdobbiadene rimarrete affascinati dal paesaggio mozzafiato: rilievi irti e scoscesi, luoghi di “vendemmia eroica”, intervallati da piccole valli parallele tra loro. Un esempio eccezionale di insediamento umano tradizionale.

Monte Cesen
Vedi i percorsi

La Sopressa Vicentina DOP

Dal colore rosato opaco e con una grana piuttosto evidente ben bilanciata tra parti grasse e magre, la soppressa vicentina DOP è tra i primi prodotti ad ottenere la denominazione di origine protetta. Prodotta secondo un processo di sopressatura della carne di maiale, ha un sapore dolce e delicato.

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Abbazia di Follina

Di origine benedettina, questo monastero cistercense presenta la tipica costruzione a pianta latina con uno splendido chiostro centrale. Era anticamente chiamata Sana-Vallis, e attorno a questo fertile luogo nel corso degli anni si sono intrecciate storie di personaggi illustri e vicende politiche

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

Villaggi Cimbri

Un popolo appartenente ad una leggendaria tribù di guerrieri che si stabilì sull’altipiano del Cansiglio con il compito dalla Serenissima di “tagliar doghe di faggio”. Così nacquero i villaggi cimbri: piccole e semplici casette in legno dai tetti aguzzi, che oggi ricordano la faticosa vita di un tempo.

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

Castelloni di San Marco

Partendo da Malga Fossetta, un itinerario che attraversa un fitto bosco misto di abeti, larici e pino mugo vi condurrà ad ammirare la spettacolare formazione carsica cha dà il nome all’area: rocce sagomate, fenditure e gallerie formano l’incredibile e panoramico labirinto dei Castelloni di San Marco.

Marcesina
Vedi i percorsi

Il Burro di Malga

Il Burro di malga della Lessinia è un prodotto molto particolare, perché deriva da panna ottenuta da latte naturale proveniente dalle malghe. Le bovine da cui proviene il latte pascolano esclusivamente in alpeggio sulle pendici veronesi dei monti Lessini nel corso di soli 4 mesi l’anno.

Lessinia
Vedi i percorsi

L'acqua di Recoaro

Le proprietà terapeutiche delle acque provenienti dalle quattro sorgenti Lora, Lelia, Lorgna e Amara sono legate alla massiccia presenza di minerali disciolti in esse. Vengono utilizzate per la prevenzione e la cura di molte patologie con ottimi risultati sin dal 1700.

Piccole Dolomiti
Vedi i percorsi

Il Sentiero dei Grandi Alberi

Un percorso di trekking semplice, che si snoda tra dolci pascoli, faggi secolari e malghe. Durante il tragitto potrai godere della vista sulle Piccole Dolomiti, dal Monte Mesole fino al Gruppo del Carega; il laghetto Sea del Risso, le trincee di guerra e i grandi Vaj che scendono dal Monte Zevola.

Piccole Dolomiti
Vedi i percorsi

Morlacco del Grappa

Chiamato anche “Formajo dei Poareti”, il Morlacco vanta un’antichissima tradizione di popoli e migrazioni, che lo ha reso il più famoso tra i formaggi del Grappa. Con il suo sapore sapido e persistente, ottenuto dal latte vaccino intero delle malghe, resta un prodotto cardine dell’enogastronomia locale

Monte Grappa
Vedi i percorsi

Alte Valli Vicentine

Nel saliscendi tra collina e montagna delle Alte Valli Vicentine, il panorama che si incontra è variegato e sorprendente, con la possibilità di visitare i luoghi testimonianza dei due conflitti mondiali e molte piccole realtà agroalimentari che ruotano intorno a questo splendido anello.

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia

Un Parco Naturale di oltre 10.000 ettari abitato fin dalla preistoria e con un patrimonio faunistico estremamente variegato. Infinite le possibilità di itinerari di trekking tra contrade, paesi e malghe, dove troverete anche i prodotti tipici a Marchio del Parco.

Lessinia
Vedi i percorsi

Citta di Roccia

Partendo da Malga Slapeur, raggiungibile da Campomulo, oppure da Malga Lora, dalla strada Foza-Lazzaretti-Marcesina, la passeggiata attorno al monte Fior è tranquilla e piacevole. Si potrà ammirare un affascinante paesaggio con i suoi “campi carreggiati”, gli enormi sassi sbilenchi e gli ampi pascoli

Marcesina
Vedi i percorsi

La Foresta del Cansiglio

Adagiata tra le province di Treviso, Belluno e Pordenone, la Foresta del Cansiglio fu per anni il principale bosco da reme della Serenissima di Venezia grazie alla sua ricca faggeta. In autunno, rimarrete ammaliati dallo splendido foliage che varia dal rosso intenso alle tonalità di giallo e arancio

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG

La sua storia nasce nelle colline di Conegliano e Valdobbiadene e con la denominazione DOCG si premia l’incessante ed eccellente lavoro dei viticoltori. Lasciatevi incantare dal perlage fine e dal profumo fruttato e floreale di questo versatile vino, che trova nello Spumante la sua migliore espressione.

Monte Cesen
Vedi i percorsi

Il Marmo rosso di Verona

Il rosso è il colore predominante della pietra veronese: dall’Arena alle chiese, a variare sono le tonalità dal rosa chiaro al rosso intenso. Derivante da una tradizione secolare, il marmo estratto dai monti della Valpolicella è caratterizzato da una concentrazione di ossido di ferro e resti fossili.

Valpolicella
Vedi i percorsi

Montasio DOP di montagna

Una filiera corta e locale, latte freschissimo e stagionatura in montagna: sono queste le caratteristiche che rendono il Montasio DOP un formaggio a pasta semidura dal sapore inconfondibile, morbido e delicato, naturalmente privo di lattosio.

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

La Valle delle Sfingi

Una piccola valle che si sviluppa a nord di Camposilvano dove sono presenti numerosi blocchi monolitici di roccia. Le suggestive forme sono state plasmate dall’inesorabile azione erosiva degli agenti atmosferici sulle rocce calcaree, creando facce ed espressioni ideali per fantasiose leggende.

Lessinia
Vedi i percorsi

Miele delle Dolomiti Bellunesi DOP

A seconda delle diverse specie di fiori che sbocciano durante il periodo di produzione, il miele può essere di varie tipologie: dal Tarassaco all’Acacia, dal Tiglio ai Millefiori, fino al Castagno e al Rododendro. Un prodotto particolarmente pregiato dal cuore delle Dolomiti Bellunesi.

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

Acropark Pianezze Avventura

Il Parco è l’ideale per chi vuole trascorrere una giornata tra i profumi e i rumori della natura, mettendosi alla prova tra liane, passerelle e carrucole. Pianezze Avventura offre però molto altro: la possibilità di noleggiare biciclette e ciaspe per escursioni guidate sia d’estate che d’inverno.

Monte Cesen
Vedi i percorsi

Forte Belvedere

Il Forte Belvedere sorge poco lontano dall’abitato di Óseli, su uno sperone di roccia a strapiombo sulla Val d’Astico, all’epoca confine di stato tra Italia e Austria-Ungheria. Come le altre fortezze degli Altipiani, possedeva il necessario per resistere ai bombardamenti e rimanere isolata per giorni.

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Il Lago di Santa Croce

Sulle sponde di questo lago naturale si trova un importante sito naturalistico, l’Oasi di Sbarai, habitat naturale di molte specie di uccelli e fauna lacustre. Grazie al clima particolarmente ventoso è il luogo ideale per gli appassionati di kitesurf che arrivano da tutta Europa.

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

Parco dei laghi della Vallata

Tra le Prealpi venete e le colline trevigiane sorgono il lago di Santa Maria e quello di Lago, in un percorso naturalistico suggestivo tra flora e fauna tipicamente lacustri. All’interno, il Parco Archeologico del Livelet, un parco didattico dove storia e natura regalano esperienze indimenticabili.

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

Grappa di Bassano

La città di Bassano fu fondamentale durante i due conflitti mondiali perché forniva alle truppe impegnate al fronte questo distillato di vinaccia dei vitigni della zona a DOC di Breganze per infondergli un po’ d’animo. Oggi potete gustarla in tutta la sua bontà nel rito del “rasentin” dopo il caffè.

Monte Grappa
Vedi i percorsi

Il Pastin bellunese

Una rondella di carne trita mista arricchita con spezie, pepe, lardo e aglio. Tradizionalmente la preparazione del pastin coincideva con il periodo in cui veniva macellato il maiale, ma oggi si trova tutto l’anno e può essere consumato sia crudo che cotto o nel classico panino tipico delle sagre.

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

Brent de l'Art

Un'escursione a piedi o un canyoning mozzafiato in uno dei labirinto di canyon e grotte sotteranee più importanti d'Europa. Il sistema dei Brent de l'Art è uno di quei miracoli della natura che ti lascia senza fiatoluoghi Partendo dal centro di Sant’Antonio Tortal ci si inoltra nel sentiero protetto che diventa alla fine ripida mulattiera, concludendosi con questo spettacolo naturale di roccia creato dalle acque.

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

Castello di Zumelle

La torre, le mura circondate dal profondo fossato e lo strapiombo sul torrente Terche vi riporteranno indietro nel tempo, a rivivere l’atmosfera genuina e autentica di un’antica fortezza medievale. Un castello oggi più vivo che mai, con un’ampia offerta di attività enogastronomiche e culturali.

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

La montagna spaccata

Percorrendo il sentiero attraversato da ponticelli di sasso, si arriva ad una particolare fenditura profonda 93 mt scavata nella roccia dalla valle. Una suggestiva e misteriosa leggenda avvolge questo luogo maestoso, dove una scaletta in metallo si insinua tra cascate e torrenti fino alla luce.

Piccole Dolomiti
Vedi i percorsi

Sacrario Militare Monte Grappa

Vi trovate in cima al Monte Grappa, a 1776 mt d’altezza: una maestosa gradinata a 5 rampe vi condurrà dalla base del monumento fino alla vetta con il Santuario della Madonnina del Grappa. È il Sacrario militare costruito nel 1935 che conserva le spoglie di oltre 12.000 soldati, caduti per la patria.

Monte Grappa
Vedi i percorsi

Formaggio Asiago DOP

Si tratta di un formaggio dal profumo latteo e leggermente fiorito; dolce e gradevole al gusto. La natura incontaminata dei pascoli alpini e l’antica tradizione casearia con affinatura in tavole di abete rosso, sempre ad un’altitudine superiore ai 600 mt, lo rendono un prodotto di straordinaria bontà.

Marcesina
Vedi i percorsi

Il Paragliding

La conformazione del massiccio tra Romano d’Ezzelino, Borso del Grappa e Crespano è la zona ideale per praticare il paragliding. È protetta dai venti settentrionali, affacciata sulla pianura e ricca di correnti ascensionali, che rendono l’esperienza piacevole ed emozionante anche per i principianti

Monte Grappa
Vedi i percorsi

Palazzo Fulcis - Museo Civico

La collezione cittadina di Belluno ospitata in uno dei più bei edifici urbani della Regione: opere di artisti tra cui Montagna e Tintoretto, ma anche preziose collezioni di porcellane, bronzetti e placchette rinascimentali in una cornice storica di grande pregio.

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

Il Ponte Veja

Formatosi dall’evoluzione di un’antichissima caverna carsica, questo enorme ponte in roccia calcarea si trova a Sant'Anna d'Alfaedo, in località Giare, e sorprende per la sua imponenza, con un’altezza dal fondovalle di quasi 30 mt. Qui si trovano inoltre 2 grotte risalenti al Paleolitico.

Lessinia
Vedi i percorsi

Formaggio L'Enego

Formaggio fatto rigorosamente a mano con il latte proveniente solamente dall’Altopiano dei sette Comuni.

Marcesina
Vedi i percorsi

Cison di Valmarino

Dalla chiesa arcipretale e le edicole votive, fino al Bosco delle Penne Mozze passando per il magico Castelbrando. Uno dei Borghi Più Belli D’Italia, che si illumina di tradizione grazie alla manifestazione Artigianato Vivo, vi stupirà per le mille proposte nell’accoglienza delle sue colline

Praderadego e San Boldo
Vedi i percorsi

MIM-Museo Interattivo delle Migrazioni

Un museo che sorge nella sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo e ha come scopo far riflettere su come la migrazione sia sempre esistita e, quale caratteristica intrinseca degli esseri umani, sia la linfa vitale del nostro pianeta, che ha contribuito alla nascita e crescita di grandi civiltà.

Nevegal e Col Visentin
Vedi i percorsi

Amaro del Cansiglio

Ottenuto dall’infusione idroalcolica di bacche e 18 erbe tipiche di bosco provenienti dalla Foresta del Cansiglio, ha un colore marrone scuro ed è caratterizzato da un aroma fragrante e marcato, dal gusto rotondo e pulito. Ottimo come dopo pasto sia caldo che freddo.

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

Formaggio Vezzena DOP

Prodotto esclusivamente con il latte estivo delle vacche di malga, il Vezzena può essere vecchio (18 mesi) o stravecchio (24 mesi), in entrambi i casi non perde la sua consistenza burrosa, il sapore amarognolo e la pasta granulosa. Unico nel gusto per le essenze degli alpeggi e la lunga stagionatura.

Marcesina
Vedi i percorsi

Marrone di Combai IGP

Il piccolo borgo di Combai si anima da anni nel periodo autunnale, quando in passato grandi e piccini si sparpagliavano nei fitti boschi di castagno a raccogliere i famosi e pregiati marroni. Oggi questo prodotto viene celebrato con una grande festa annuale e mille ricette golose.

Monte Cesen
Vedi i percorsi

Il Ponte Tibetano della Val Sorda

Il ponte collega il sistema sentieristico di Marano di Valpolicella a quello di Sant'Anna d'Alfaedo, ha un’altezza massima sul vajo sottostante di 40 mt ed è lungo 52 mt; permette il passaggio di due persone alla volta con la sua larghezza di 70 cm e offre una vista spettacolare sulla Val Sorda.

Valpolicella
Vedi i percorsi

Forte Campomolon

La costruzione del forte risale a poco prima del conflitto mondiale, per difendere il confine italiano dagli austro-ungarici. Dal Valico di Valbona, si arriva alla galleria a ferro di cavallo con una stanza, forse deposito per le munizioni. Seguendo il costone, si raggiunge la zona delle batterie.

Altopiano di Tonezza
Vedi i percorsi

Il Monte Veronese DOP

Il Monte Veronese DOP può essere Mezzano, a pasta semidura, o Stagionato, a pasta dura. Di qualità elevata quello fatto in malga, per l’aromaticità conferitagli dalle particolari erbe dei pascoli, la pasta risulta infatti di colore paglierino carico ed è riconosciuto Presidio Slow Food.

Lessinia
Vedi i percorsi

Agnello di Alpago

Esattamente a metà strada tra Cortina d’Ampezzo e Venezia, l’Alpago è sempre stato un luogo ideale per la pastorizia, tanto da dare il nome ad una razza ovina autoctona di taglia medio-piccola dal mantello folto e una bizzarra maculatura scura sulla testa.

Alpago e Cansiglio
Vedi i percorsi

I fiori del Baldo

Riconosciuto come Giardino d’Europa per la sua flora eccezzionalmente ricca di piante e fiori rari che vi crescono spontanei: arnica, gigli, genziane, orchidee, botton d’oro e gerani argentati. Scegli il tuo itinerario panoramico e abbraccia i colori della primavera sulla montagna del Lago di Garda!

Monte Baldo
Vedi i percorsi

Percorsi Horse

In viaggio il legame tra uomo, cavallo e natura si amplifica

Vedi
Percorsi Horse

Percorsi MTB

La Via delle Prealpi in mtb è una sfida unica, le salite, single trail e sentieri!

Vedi
Percorsi Mtb

Percorsi Trek

Passo dopo passo, tra malghe e vallate per vivere un territorio da esplorare

Vedi
Percorsi Trek
logo-veneto unpli-logo
veneto-outdoor

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto

Iscriviti alla nostra newsletter

Annulla
close

Credits

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

Credits Photo

Francesco Galifi

Ivano Mancioppi

Isabella Michielin

Photosinlocation.com Adriana Benetti Longhini per Marcesina



Foto Punti di interesse

Montagna di Viaggi, blog di Andrea Pizzato

Baldo - Raffaello Boni

Bosco Park - Marco Malvezzi

Agnello d’Alpago - Alessandro Fullin

San Giorgio - Sergio Zuanetti

close
close

Richiesta Informazioni